Otticatelescopio.com
Il Tuo negozio di Astronomia, Stampanti 3D, Droni e Robotica di fiducia. Vendita e Assistenza!
 
0
Prodotti nel Carrello
0
×
 x 

0

Blog Otticatelescopio

Forum e guide per utilizzare al meglio telescopi, binocoli e microscopi. Scegliere il primo telescopio e trovare risposte a tante domande.
fonte: amicidelmicroscopio.it 
 
 

COME SI PREPARA UN VETRINO

Il campo d'indagine per il microscopista dilettante è estremamente ampio; è quasi impossibile fare l'elenco delle cose che si prestano ad essere studiate,  ma anche soltanto l' osservazione delle varie forme di vita che popolano l'acqua stagnante ci può accompagnare per tutta la vita. Il numero delle specie animali e vegetali fino ad oggi classificate è di alcune decine di migliaia e non basterebbe un'intera esistenza umana per conoscerle tutte. L'osservazione di forme viventi, d'aspetto mutevole ed in continuo movimento è, inoltre, più gratificante dello studio di cose che appaiono statiche, anche se interessanti. Esaminare una goccia d'acqua è una delle cose più semplici che si possano fare con un microscopio e ci riserva sempre sorprese meravigliose.

L'attrezzatura di base per quest'attività è la seguente:

  • una piccola quantità d'acqua raccolta in un fosso o in uno stagno;
  • vetrini porta-oggetti;
  • vetrini copri-oggetti;
  • una pipetta di Pasteur od un semplice contagocce;
  • una lama sottile, anche un piccolo coltello od un cacciavite col taglio sottile;
  • un rotolo di carta da cucina;
  • guanti in lattice "usa e getta".

 

Sia i vetrini porta-oggetti che quelli copri-oggetti si acquistano presso i rivenditori di microscopi, la pipetta contagocce in farmacia e tutto il resto in un comune supermercato. Come dice il nome, il vetrino porta-oggetti serve ad ospitare la nostra goccia d'acqua. Il copri-oggetti serve a coprire e schiacciare la goccia d'acqua sul porta-oggetti ed è molto piccolo e sottile. La pipetta o il contagocce per dosare la goccia, la carta da cucina per asciugare i vetrini dopo l'uso o per asportare l'eventuale acqua in eccesso. La lama per deporre nel modo giusto il vetrino copri-oggetto sulla goccia di acqua, mentre i guanti servono per ragioni igieniche e per evitare di tagliarsi con il copri-oggetti.

 

Continua a leggere

fonte: scienzeascuola.it

 

In questo esperimento abbiamo osservato la mitosi cellulare. Ci siamo serviti di cellule appartenenti ad un tessuto soggetto a rapido accrescimento, cioè la parte terminale delle radici di cipolla (Allium cepa). Abbiamo prima fatto sviluppare le radici e successivamente bloccato lo sviluppo con opportuni reagenti. La colorazione ha messo in evidenza il materiale genetico, permettendoci di osservare con il microscopio ottico e successivamente di fotografare le cellule nelle varie fasi della mitosi.

 

 

Continua a leggere

fonte: amicidelmicroscopio.it

 

Come osservare L'Acqua al microscopio:

Una delle difficoltà del neo-microscopista consiste nel riuscire a seguire i protozoi che, spesso, si muovono troppo velocemente. Questo problema è facilmente risolvibile. La quantità d'acqua imprigionata sotto il vetrino copri-oggetti è molto modesta e, col passare del tempo, evaporerà. Via via che il liquido diminuisce, gli animaletti rallentano i propri movimenti, un po' perchè manca loro l'acqua, un po' perchè il vetrino copri-oggetti, non più sostenuto dal liquido, comincia a premere su di loro. Questo è il momento più adatto per l'osservazione. Con i vostri animaletti immobili o quasi, potrete osservare con tutta calma i loro particolari, prendere nota della struttura, osservare le loro caratteristiche interne ed effettuare dei buoni disegni. Questo è anche il momento adatto per scattare fotografie o fare una videoregistrazione.

Attenzione, se permetterete all'acqua di evaporare del tutto, i protozoi moriranno. E ciò non è giusto; in fin dei conti è merito loro se avrete fatto delle proficue osservazioni! Che cosa dovete fare allora? Semplice, aggiungete una piccola quantità di nuova acqua. Procedete così: con una pipetta contagocce aspirate un po' d'acqua e depositatene una piccola goccia accanto al bordo del copri-oggetti, evitando di sovrapporre ad esso del liquido. Poi, prendete una lama sottile o la punta a taglio di un piccolo cacciavite e muovete lentamente l'acqua con un movimento parallelo al bordo del vetrino copri-oggetti, avendo cura di non toccare quest'ultimo. In pochi secondi l'acqua vi penetrerà sotto ed i piccoli protozoi riprenderanno la normale attività, consentendovi di continuare l'osservazione.

Questa è anche un'ottima occasione per fare una curiosa esperienza: chiedete ad un amico di fare l'operazione di aggiunta dell'acqua, secondo le modalità sopra descritte. Voi tenete gli occhi agli oculari. Quando l'acqua penetrerà sotto il vetrino, vi sembrerà di vedere un ruscello in piena. Ciò che è sotto ai vostri occhi sarà spazzato via in un attimo, come quando un fiume esce dagli argini e travolge tutto. Sarà uno spettacolo che non mancherà di stupirvi. Se non volete perdere tempo, nell'attesa che i protozoi rallentino i loro movimenti, preparate i vetrini una mezzora prima di iniziare la seduta. Inutile affermare che l'acqua evaporerà più velocemente nella stagione calda. In inverno, un'unica goccia può permettere anche tre ore consecutive di osservazione. Alcuni manuali, al fine di rallentare il movimento dei microrganismi, suggeriscono di metterli in un mezzo come la cellulosa di metile, che è usata come colla ed è solubile in acqua. Essa rallenta il nuoto degli animaletti, ma lo rende innaturale, quindi noi vi suggeriamo di utilizzare le tecniche suddette, oltretutto semplicissime da mettere in atto.

Continua a leggere

fonte: Otticatelescopio.com

 

Introduzione:

Una delle domande sull'acquisto del microscopio che abbiamo notato sopratutto nel periodo dei regali che si cerca il miglior microscopio e si cercano consigli, opinioni e si va alla ricerca di dove comprarlo.

 

Continua a leggere

Consiglio Microscopio per Riparazioni e Saldature Elettroniche

 

Introduzione

Un microscopio che si presti bene per questo tipo di utilizzo deve dare la libertà al tecnico di poter muovere liberamente la scheda o il prodotto da riparare senza essere ostacolato, è possibile scegliere tra due tipologie di microscopi sia ottico che digitale con schermo lcd. 

 

Continua a leggere

fonte: wikipedia.org

 

Microscopio ottico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
 
 
Un modello base di microscopio ottico composto da una struttura concettualmente moderna. La messa a fuoco avviene variando la distanza preparato/obiettivo muovendo il preparato. Illuminatore incorporato nello strumento. Questo è uno dei microscopi più semplici ed economici.  Il microscopio ottico è un tipo di microscopio che sfrutta la luce con lunghezza d'onda dal vicino infrarosso all'ultravioletto, coprendo tutto lo spettro visibile. I microscopi ottici sono storicamente quelli più vecchi e sono anche tra i più semplici.
 
Potete trovare i diversi modelli in vendita nel nostro catalogo online:
 
 

 

Microscopi ottici e affini

Il microscopio ottico (LM) tradizionale (LM acronimo di (EN) light microscope) è il più semplice. Per mezzo di lenti ingrandisce l'immagine del campione, illuminato con luce nell'intervallo spettrale del visibile. Può essere semplice (un solo sistema di lenti o addirittura una sola lente) o composto (almeno due sistemi, oculare ed obiettivo), e l'illuminazione può raggiungere il campione da dietro, attraversandolo (luce trasmessa), o esserne riflessa (luce riflessa). Il microscopio ottico permette di avere immagini di soggetti dimensionalmente collocati all'incirca tra il millimetro ed il micrometro, anche di esseri viventi. I primi esempi di ingrandimento ottico datano migliaia di anni e risalgono alle civiltà mesopotamiche. Nel 1648 Antoni van Leeuwenhoek osservò e descrisse numerosi microorganismi, utilizzando un microscopio semplice, inizialmente dotato di pochi ingrandimenti e poi perfezionato fino a raggiungerne alcune centinaia (275 accertati, 500 ipotizzati). Nel 1665 Robert Hooke, utilizzando una forma molto rudimentale di microscopio ottico composto, con un limitato potere di ingrandimento ed osservando il sughero vide e descrisse per la prima volta la struttura cellulare propria di tutti i viventi.

 

Continua a leggere

fonte: otticatelescopio.com

 

Introduzione:

Con questo piccolo esperimento potete divertirvi con il vostro microscopio per ore ed ore di osservazione, vedrete formarsi giorno dopo giorno micro organismi grazie all'acqua fonte della vita sulla terra e al miracolo più grande di Dio che è la Vita. Si formeranno i protozoi e tanti altri piccoli esseri viventi, con questa piccola guida vi spieghiamo passo passo come arrivare al risultato.

 

Continua a leggere

Negozio Telescopi e Prodotti per l'astronomia in Campania

Negozio specializzato nella vendita online di strumenti astronomici binocoli e microscopi. Prodotti per l'osservazione, lo studio e l'astronomia, anche mini pc e stampanti 3D, prodotti per associazioni e elettronica informatica. Possibilità di ritiro di persona per Napoli, Caserta, Cassino, Frosinone, Roma. Offriamo Prezzi Bassi e scontati su tutti i prodotti proposti. Se cerchi un telescopio astronomico sei nel posto giusto.
×

TOP

Punto Vendita Aperto al pubblico, siamo un negozio specializzato vendita e assistenza!

Siamo Aperti dal Lunedi al Sabato dalle 10:30 alle 13:00 / dalle 16:30 alle 19:30.

Chiuso Giovedi e Domenica

Per Maggiori Informazioni

Punto Vendita