Avviso

OTS Smart: Adattatore Smartphone OTS Telescope - Recensioni e Opinioni

Tratto dalla rivista Nuovo Orione : Novembre 2016

La ditta Satelliti e Multimedia Sas di San Nicola La Strada (CE) - Otticatelescopio.com
ci ha gentilmente messo a disposizione due adattatori per collegare i comuni smartphone a strumenti ottici, come binocoli, cannocchiali e telescopi. Gli smartphone sono ormai dotati di fotocamere che hanno poco da invidiare a quelle delle comuni fotocamere compatte e per parecchie foto turistiche addirittura non fanno rimpiangere neppure le reflex.

La limitazione principale che i comuni smartphone presentano rispetto alle fotocamere vere e proprie, anche alle compatte è la mancanza di uno zoom consistente, come lo sono quelli di almeno 5x ottici.

E' vero che esistono zoom estesi o teleobiettivi da applicare davanti ai "telefonini", ma i loro prezzi sono sostenuti. Invece, questi adattatori, con una cifra molto popolare, sono in grado di collegare facilmente e rapidamente gli smartphone a un binocolo, un cannocchiale o un telescopio.

 

Esempio Applicazione:

Per saperne di più clicca sulla foto

OTS Smart Rivista

QUESTI ADATTATORI SONO IN GRADO DI COLLEGARE
FACILMENTE GLI SMARTPHONE
A UN BINOCOLO, UN CANNOCCHIALE
O UN TELESCOPIO


Il sistema applicato a un telescopio.
Il peso piuma del complesso non crea
problemi con strumenti piccoli e leggeri.
E' possibile avvicinare lo smartphone
all'oculare lungo un attacco ad asola, per
una lunghezza nell'ordine del centimetro.

Se sei interessato l'acquisto clicca qui


UNO STRUMENTO ESSENZIALE E INGEGNOSO


Dei due adattatori ricevuti, qui consideriamo quello metallico (l'altro è realizzato essenzialmente con materie plastiche), che denota una notevole lungimiranza nell'essenzialità del suo progetto. Nella parte superiore è caratterizzato da un lamierino forgiato a forma semicircolare per adattarsi agli oculari più diffusi, ovvero quelli con barilotto da 31,8 mm.


Una vite superiore e una manopolina nera in plastica consentono di adattarlo a misure varie e di serrarlo. Vi è anche la possibilità di farlo scorrere longitudinalmente di circa un centimetro, in modo da avvicinare in modo ottimale l'obiettivo del telefonino all'oculare.
Sotto abbiamo tre pezzi di alluminio rivestito internamente in gomma per serrare gli smartphone e posizionarli correttamente in modo che il loro obiettivo sia in asse con l'oculare dello strumento al quale vengono collegati. Per la presa degli smartphone, le alette hanno una profondità di 11 mm, ma non essendoci ribattiture, è possibile serrare con sicurezza anche dispositivi un po' più spessi, fino a 13-14 mm. Dobbiamo dire di essere rimasti sorpresi, nella sua essenzialità, dall'ingegnosità del progetto, che a differenza di altri macchinosi - è caratterizzato da pochissimi elementi (e quindi con un costo-ingombro-peso contenuti) e risolve il problema di un collegamento razionale.


A questo punto, eravamo curiosi di verificare se l'intelligente progetto all'atto pratico si sarebbe rivelato efficace come indicavano le apparenze.


Valutazione Giudizio Voto (max 5 )

  • Estetica Ottimo ****
  • Rifinitura Ottimo ****
  • Meccanica Ottimo ****
  • Praticità d'uso Ottimo ****
  • Totale (max 20) 16*
     

 


Caratteristiche Tecniche:

  • Dimensioni contenitore 5x5,5x14 cm
  • Peso 80g
  • Massima larghezza della presa 94 mm
  • Minima larghezza della presa 55 mm
  • Profondità delle alette, di presa 11 mm
  • Importatore Satelliti e Multimedia SAS
  • Indirizzo LargoRotonda 19, P.co dei Cedri sc.B, San Nicola La Strada (CE) - Punto Vendita Via Cairoli 93/95
  • Sito web www.otticatelescopio.com
  • Prezzo 40,00€


Che cosa ci è piaciuto di più? L'estrema semplicità del tutto
Che cosa ci è piaciuto di meno? La mancanza di un movimento micrometrico per allineare esattamente l'obiettivo dello smartphone all'oculare


LA PROVA SUL CAMPO

Abbiamo iniziato a inserire uno smartphone nell'apposita sede e a regolarne l'altezza, in modo che il suo obiettivo fosse in corrispondenza del centro dell'attacco all'oculare. Per lo smartphone che utilizzavamo, per soddisfare questa corrispondenza si è reso necessario inclinarlo, come risulta dalla fotografia. Il sistema infatti, pur consentendo di posizionare il telefonino piuttosto vicino a un bordo con posizione verticale, in alcuni casi non arriva ad allineare esattamente gli obiettivi: ovviamente quelli situati molto a ridosso a un bordo.


La manopola di serraggio (in plastica, come le altre) si è dimostrata pratica e di facile utilizzo, mentre la gomma interna evita che la presa possa provocare dei segni sul telefonino. Abbiamo poi collegato il tutto a un oculare da 31,8 mm, per il quale la presa è stata progettata. Anche qui la manopola di serraggio assolve bene il suo scopo, grazie alla leggerezza del complesso (nel nostro caso globalmente erano 2,3 etti), che può utilmente essere collegato anche a uno strumento molto leggero, come un rifrattore altazimutale 60/700 mm.


Il diametro massimo al quale questo dispositivo può essere collegato è quello di 38 mm, mentre quello minimo sui 26 mm è meno indicativo, in quanto è sempre possibile inserire uno spessore per adeguarlo a diametri inferiori.


Una volta collegato, occorre posizionarlo esattamente, affinchè l'immagine visibile nell'oculare vada a delinearsi nello schermo dello smartphone. E questa è la manovra più delicata, nel senso che è sufficiente un piccolo disallineamento e l'immagine appare subito fuori centro o scompare del tutto. E' richiesta un po' di pazienza. Dobbiamo dire che qui abbiamo sentito la mancanza di un movimento micrometrico, che sarebbe stato utile, ma che avrebbe comportato una spesa e un peso-ingombro maggiori.


Un altro aspetto del quale bisogna tenere conto è la distanza dell'obiettivo del telefonino da quella della lente dell'occhio dell'oculare; tale distanza varia da oculare a oculare. Spostando avanti e indietro il sistema di serraggio e utilizzando anche la sede ad asola, ci è stato possibile posizionare correttamente lo smartphone utilizzato (un Samsung Galaxy 5 Advance GT-19070) per diversi oculari (Plossl, Planetary e al lantanio).


Un aspetto positivo è la mancanza di vibrazioni. Temevamo che premendo per scattare la foto, avremmo causato delle vibrazioni che avrebbero causato una perdita di nitidezza. Ma questo non si è verificato, sia perchè (perlomeno con lo smartphone utilizzato) la pressione richiesta era modesta sia perchè lo scatto si verifica un po' dopo rispetto a quando viene esercitata la pressione.


In conclusione, a chi consigliare questo accessorio? Per il prezzo basso e la diffusione degli smartphone, diremmo un po' a tutti. La sua economicità e la sua compattezza lo rendono interessante anche per chi viaggia. A questo proposito, si tenga presente che il pezzo superiore può essere tolto, in modo che la dimensione massima sia di soli 7,5 cm. Naturalmente, data la natura degli obiettivi degli smartphone e soprattutto dei software che vi sono collegati, le fotografie astronomiche fattibili sono quelle degli astri luminosi; la Luna in primo luogo. Con un apposito filtro solare, anche il Sole è un obiettivo potenzialmente facile (in questo caso occorre prestare attenzione alla luce laterale), mentre i pianeti richiedono che il telescopio attraverso il quale si riprendono ne fornisca una buona immagine.


Si ringrazia l'importatore per l'Italia, la ditta Satelliti e Multimedia di San Nicola La Strada (CE), per aver messo a disposizione l'esemplare esaminato, il cui prezzo è di 40€

 

Se sei interessato l'acquisto clicca qui

Avviso
Avviso
Avviso
Avviso
Satelliti e Multimedia SAS Sede Legale non aperta al pubblico Largo Rotonda 19 Parco Dei Cedri San Nicola La Strada 81020 Caserta P.IVA 03754520611 Numero REA: CE - 270003
©Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari.
Per Ordini / Ritiro a mano a Caserta e a Frosinone chiamare per appuntamento al 0823 / 1540956 oppure 349 2588243

Negozio Telescopi e Prodotti per l'astronomia in Campania


Negozio specializzato nella vendita online di strumenti astronomici binocoli e microscopi. Prodotti per l'osservazione, lo studio e l'astronomia, con possibilità di ritiro di persona per Napoli, Caserta, Cassino, Frosinone, Roma. Offriamo Prezzi Bassi e scontati su tutti i prodotti proposti. Se cerchi un telescopio astronomico sei nel posto giusto.


Accettiamo come metodo di pagamento: Bonifico Bancario, Paypal, Carta di Credito, Contrassegno e Ricarica PostPay.

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualita. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalita d'uso dei cookie.